Share

  • Mariano Ontañon

    Felicissimi di ospitare nella nostra cucina Mariano. Modello argentino e grande appassionato di cucina, abbiamo conosciuto Mariano online e appena si è trasferito per lavoro a Milano ci ha subito scritto dicendo che avrebbe voluto cucinare per noi. Siamo sempre felici di vedere come ragazzi molto giovani - Mariano ha 23 anni - amino stare in cucina. Per questa ricetta Mariano ha scelto di preparare una torta salata, ricetta originale della mamma, ma che ha voluto rendere più leggera e salutare perchè - come ci ha confessato - adora tantissimo mangiare ma deve stare molto attento a non assumere troppe calorie. L'impasto di questa torta salata contiene solo zucca, funghi e spinaci senza l'aggiunta di uova o formaggi. Mariano ci ha promesso che presto cucinerà per noi anche le empanadas, poi andremo a smaltire insieme correndo al parco, forse non 15 km come fa lui quotidianamente!

    Sfoglia con zucca, spinaci e funghi

    ingredienti per una torta da 28 cm

     

    1 rotolo di sfoglia

    1/2 zucca 

    1 cipolla piccola

    500 gr spinaci

    200 gr funghi

    olio

    sale

    pepe

     

    Procedimento
     

    Pulisci, taglia la zucca a fette e mettile a bollire in acqua bollente finché non sarà morbida.

    Nel frattempo cuoci gli spinaci in acqua salata con un dado, pulisci e taglia i funghi a fettine.

    Scola la zucca, privala della buccia e con una forchetta riducila in una purea.

    Sbuccia la cipolla e tagliala in fette sottili, cuocila in padella con olio e aggiungi i funghi. Dopo qualche minuto aggiungi anche gli spinaci scolati, il sale e il pepe.

     

    Disponi la sfoglia in una teglia oleata e fai uno strato omogeneo con la purea di zucca, aggiungi poi lo strato di spinaci, funghi e cipolla.

    Inforna a forno molto caldo, 230 gradi, per 40 minuti circa.

     

     

     

     

    view also
    Focaccia di scarola

    Era da tempo che volevamo provare a cucinarla in casa. I suoi sapori contrastanti ci hanno sedotto fin dai primi morsi. L'amaro della scarola, il dolce dell'uvetta.. poi il retrogusto di acciughe e infine le olive taggiasche. Un'esplosione di sapori in un piatto davvero semplice. Simbolo dei popoli e delle culture che si sono sovrapposte dando vita ad una cucina così eclettica. La focaccia di scarola è un piatto molto diffuso nel sud Italia, in particolare a Napoli dove si consuma nel periodo natalizio anche se ormai la si trova tutto l'anno.

    Insalata siciliana di finocchi e arance

    Di versioni di questa insalata ce ne sono infinite, spesso anche noi improvvisiamo varianti in base a quello che abbiamo in casa.

    Cesare Picco

    Risotto al bagoss e pere

    Uberta Zambeletti

    Tortilla di patate